Albert Ellis

Albert Ellis (1913-2007) fu uno psicologo e sessuologo americano e uno degli autori che più influenzarono la rivoluzione sessuale degli anni sessanta non solo in America.
E’ stato considerato uno dei più innovativi psicoterapeuti del Novecento. Critico verso la lunga durata e la scarsa efficacia della terapia psicoanalitica, definì un nuovo approccio terapeutico che favoriva la riorganizzazione emotiva del paziente.
Il libro “Sesso senza complessi di colpa” è del 1958. Quasi automaticamente un pesante senso di colpa tende a gravare sulle pratiche sessuali provocando danni enormi alla psiche delle persone. Il libro di Ellis si prefigge il compito meritorio di insegnare ad affrancarsi e ad eludere tali nocivi meccanismi. Con il meccanismo del sistema educativo e sociale, milioni di uomini e donne sono sottoposti a un oppressivo gravame di intimidazioni e di minacce, che alimentano disagio e paure, da cui non riesce a sottrarsi neppure l’uomo evoluto culturalmente e l’intellettuale. Così, la nostra cultura progressista in tanti campi, si dimostra arretrata proprio nel campo che maggiormente conta per la nostra serenità.
Albert Ellis ha avuto il grande merito della chiarezza e dell’onestà intellettuale, mettendo a nudo le contraddizioni e le ipocrisie della morale corrente in materia sessuale. Dopo il Rapporto Kinsey egli ha apportato alla sessuologia il contributo più importante circa la legittimità degli atti sessuali.
Secondo Ellis, il comportamento sessuale normale comprende tutti gli atti che non siano oggetto di fissazione, di feticismo, di esclusivismi, e che non presentino alcun carattere ossessivo e che non siano motivati da paure o da ostilità ingiustificate.
In “Sesso senza sentimenti di colpa” leggiamo: “Ogni essere umano dovrebbe avere, per il solo fatto che esiste, il diritto assoluto a soddisfazioni sessuali numerose (o rare), varie (o monotone), intense (o attenuate), prolungate (o brevi) secondo i suoi gusti, unico criterio in materia, a condizione però che per procurarsele egli non ostacoli in modo brutale, inutile o disonesto gli altri individui nell’esercizio dei loro diritti e nella soddisfazione dei loro piaceri, sessuali e no. Un soggetto normale ed equilibrato dovrebbe normalmente astenersi da ogni forma di comportamento sessuale che abbia un carattere autodistruttivo o nocivo”.

RICHESTA INFORMAZIONI: Albert Ellis


security code
Privacy* Art. 13, D.Lgs. 196/2003.
Iscriviti alla Newsletter.