Max Ernst

Max Ernst fu un pittore e scultore nato a Bruhl in Renania nel 1891 e morto a Parigi nel 1976.
Compì gli studi di filosofia all’università di Bonn. Cominciò a dipingere prima della grande guerra dopo aver visto le opere di Picasso e di De Chirico.
Partecipa alla guerra e nel 1917 viene congedato a causa delle numerose ferite riportate. Subito dopo l’armistizio entra nel movimento dadaista, che era sorto a Zurigo nel 1916.
All’inizio degli anni Venti si stabilisce a Parigi dove partecipa come uno dei protagonisti alla vita artistica e culturale. In particolare è tra i primi aderenti, nel 1924, al movimento surrealista.
Nel 1941 lascia la Francia per gli Stati Uniti dove rimarrà fino al 1953. Nel 1946 sposa la pittrice americana Dorothea Tanning.
Non appena tornato dall’America, ottiene un importante riconoscimento dalla Biennale di Venezia, che lo consacrerà artista di importanza assoluta. Assurdamente ciò gli provoca l’esclusione dal gruppo surrealista, che in tal modo continua a scavarsi la fossa avendo via via espulso i suoi membri più significativi.
Max Ernst è stato un grande innovatore. In pittura ha trovato l’equivalente della scrittura automatica con il “frottage”. Con tale tecnica, strofinando la grafite sulla carta adesiva, appare la trama del tessuto, le venature di una foglia, le nervature del legno, la grana di un sasso. Con tale procedura si ottengono risultati straordinari e la creazione di mondi fantastici.
Ernst ha utilizzato anche altri procedimenti: collages, “écrasements” seguiti da rapidi “strappi” e tanti altri accorgimenti. Ma tali procedimenti per lui sono solo il punto di partenza e uno stimolo di una genialità che spesso lascia stupiti.
Ernst ha dato un grosso apporto all’erotismo nell’arte. Ha materializzato il sogno e l’immagine più sfrenata con rigorosa coerenza. Un erotismo violento, concertato e talvolta sublime anima sovente il suo universo poetico, che in varia maniera è presente nelle sue tele, nelle sue sorprendenti incisioni, in tutte le sue sculture.

RICHESTA INFORMAZIONI: Max Ernst


security code
Privacy* Art. 13, D.Lgs. 196/2003.
Iscriviti alla Newsletter.