EDGAR LEE MASTERS – “Antologia di Spoon River”

= Michael Gallagher
Il mio nome un ritornello
ad uso e consumo del Redattore Whedon, il proibizionista;
del Redattore Wood, strumento delle cosche commerciali;
del Redattore Lindbloom, l’eunuco venditore di fumo:
chi accoglie vagabondi e ladri,
e gli dà birra e pranzo gratis?
Mike Gallagher!
Chi paga la cauzione per puttane e borsaioli?
Mike Gallagher!
Chi dà manforte alle case chiuse,
al gioco d’azzardo, alle sale corse clandestine, alle ballerine?
Mike Gallagher!
Ma chi non vi ha mai risposto una parola?
Mike Gallagher!
Migliaia che vi conoscevano vi sapevano bugiardi;
non uno di quelli che vi conosceva vi sapeva altrimenti
che grandi istituzioni di Malafede, Egoismo, Ipocrisia,
e Falsità.
Perdonami il paragone, Gesù di Nazareth:
ma tu e io restammo in silenzio per ragioni simili,
tu, un agnello che disdegna di azzuffarsi;
io, una capra legata tra la mondezza della discarica di Spoon River,
a osservare la robaccia in putrefazione che gli scribi della Stampa
ammucchiavano per le mosche e per il contagio di tutta la città.
Ma chi entrò nel regno dei cieli davanti a questi sciacalli?
Io, Mike Gallagher!
Chi l’ha detto?
Gesù di Nazareth.

RICHESTA INFORMAZIONI: EDGAR LEE MASTERS – “Antologia di Spoon River”


security code
Privacy* Art. 13, D.Lgs. 196/2003.
Iscriviti alla Newsletter.