Grandezza del membro

A proposito di grandezza di peni di uomini famosi segnalo due casi, di opposte dimensioni: molto piccolo e molto grande.
Quando l'ex imperatore di Francia Napoleone I morì a Sant'Elena di cancro allo stomaco il 5 maggio 1821, il medico che eseguì l'autopsia repertò organi sessuali particolarmente piccoli, che confermavano la voce che l'imperatore fosse divenuto negli ultimi anni del tutto impotente.
Il piccolo pene, non più di un bottoncino, fu asportato e dato a un sacerdote che faceva parte della ristretta corte che accompagnò il sovrano all'esilio. Il reperto, poco più lungo di due centimetri, ebbe nei decenni una sua trafila nelle aste internazionali. Nel 1977 un urologo americano lo acquistò su un catalogo di vendita per corrispondenza per la non eccelsa somma di 3800 dollari.
Il membro del monaco russo Grigori Rasputin era lungo più di 30 centimetri a riprova dell'inestinguibile capacità amatoria del folle personaggio che aveva stregato la corte dello zar Nicola II. Quando il principe Jusupov e gli altri congiurati portarono a buon fine l'agguato mortale a Rasputin, non mancarono di evirarlo gettando via con sprezzo la verga sanguinante. Uno dei servitori di Jusupov presente sulla scena non mancò di recuperare il prezioso reperto che successivamente cedette a un'amante del monaco, che lo conservò gelosamente in una teca lignea adeguatamente grande. L'interessante reliquiario seguì la padrona nell'esilio a Parigi conseguente alla rivoluzione d'ottobre.

RICHESTA INFORMAZIONI: Grandezza del membro


security code
Privacy* Art. 13, D.Lgs. 196/2003.
Iscriviti alla Newsletter.