I Borgia

Giovanni Burcardo, domestico e maestro di cerimonie del papa Alessandro VI, così descrive la festa per le nozze di Cesare Borgia, figlio del papa: "Queste nozze furono festeggiate con orge come non se ne erano mai viste in precedenza. Sua Santità offrì una cena ai cardinali e alle personalità più importanti della propria corte e ogni ospite sedeva tra due cortigiane che indossavano solo una leggera tunica di voile e portavano ghirlande di fiori tra i capelli. Quando la cena terminò, queste donne, oltre cinquanta, eseguirono danze discinte, prima da sole, poi con gli invitati. Alla fine, a un gesto di madame Lucrezia, le donne si spogliarono e continuarono a ballare al ritmo degli applausi di Sua Santità. Dopo si fecero altri giochi... Madame Lucrezia gettò sul pavimento delle castagne. Le cortigiane, completamente nude, si misero a quattro zampe per raccoglierne il maggior numero possibile. Colei che raccoglieva più castagne, riceveva da Sua Santità gioielli e vestiti. Alla fine, ci furono premi lussuriosi e le donne furono assaltate carnalmente per il piacere dei presenti. Poi madame Lucrezia, che assisteva insieme al papa da una pedana, distribuì premi ai vincitori".

RICHESTA INFORMAZIONI: I Borgia


security code
Privacy* Art. 13, D.Lgs. 196/2003.
Iscriviti alla Newsletter.